Bollettazione e Rendiconto

Home / Servizi / Publica Amministrazione / Bollettazione e Rendiconto
Il servizio di Bollettazione e rendicontazione utilizza le banche dati comunali di ICI, TOSAP, Pubblicità, Utenze idriche e dichiarazioni Tares e predispone la stampa di fatture, avvisi bonari, avvisi di accertamento e bollettini di pagamento precompilati; postalizza e fornisce la rendicontazione delle somme versate.

La stampa, a seconda del’limposta, tassa o tariffa gestita riporta i tutti dettagli disponibili che servono all’utente per la verifica degli importi ed è data la possibilità di gestire uno o più fogli di dettaglio e uno o più bollettini a seconda delle esigenze. Nessun vincolo quindi di formato e/o comunque nessun vincolo di conoscere a priori il numero di pagine da stampare per ogni utente. Questo è di particolare importanza per gli avvisi di liquidazione e accertamento, dove, essendo variabile il numero degli immobili per ogni utente non è possibile decidere a priori il numero di pagine da stampare.

Il servizio prevede  l’invio delle stampe sia attraverso consegna a Poste Italiane secondo le modalità e tariffe adatte al tipo di plico, provvedendo anche alle richieste di autorizzazioni postali per conto dell’ente. Può comunque essere previsto l’invio anche in forma elettronica, attraverso la conversione delle stampe in formato PDF e l’invio tramite il sistema di PEC (Posta Elettronica Certificata). L’incasso può essere quindi gestito sia servizio postale, sia attraverso Banca, sia con pagamento on-line con sistema Telepay della SSB (Società Servizi Bancari).

La rendicontazione, prevede l’acquisizione ottica dei certificati di accredito (sia provenienti da Poste Italiane che dal circuito bancario) e la restituzione su file, anche via internet. I dati comunque, potranno essere consultati anche on-line, anche dagli utenti, attraverso il rilascio di account e password di accesso. E’ prevista anche la possibilità di delega, ossia abilitare alla consultazione di più posizioni con una sola abilitazione, attraverso delega. Questo risulta particolarmente vantaggioso per i commercialisti che sono delegati dai loro clienti, o per le famiglie che di solito delegano uno dei componenti a verificare queste operazioni. Il file di rendicontazione così ottenuto può essere importato direttamente nella procedura software; questo permette di poter consultare dal gestionale, sia i dati che la quietanza originale di pagamento, non dovendo quindi utilizzare più procedure per la consultazione dei dati elaborati e poi rendicontati. 

L’acquisizione ottica dei certificati di pagamento avviene nei formati previsti dalla norma quindi formato conforme ISO9660 per i  documenti cartacei acquisiti attraverso scanner e in formato PDF per quelli generati e gestiti in formato elettronico.

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment
Contattaci

Compila la form, sarete contattati entro 24 ore.